Rete Teatrale Aretina

RASSEGNA MESSAGGI


MESSAGGI 2020_6

MESSAGGI 2020 online
Il Teatro scuola nella provincia di Arezzo
dal 29 Giugno al 4 Luglio
la rassegna dei laboratori scolastici ed extrascolastici
sulla pagina Facebook della Rete Teatrale Aretina

 

Messaggi è il Festival dei laboratori scolastici, che si svolge da più di venti anni mettendo a confronto il lavoro svolto dai ragazzi delle scuole secondarie della provincia di Arezzo, guidati da operatori professionisti. Pur rappresentando la fine di un percorso che si sviluppa nel corso dell’anno scolastico e che riguarda il “fare” teatro a scuola, si trasforma in un’importante esperienza legata al “vedere”, in cui giovani studenti di tutta la provincia possono guardarsi a vicenda e confrontarsi non soltanto sugli aspetti artistici, ma soprattutto sulle tematiche affrontate dai lavori, spesso individuate proprio dai ragazzi stessi.

La rassegna è promossa e organizzata dalla Rete Teatrale Aretina all’interno del progetto “La Bottega dello Spettatore III” realizzato grazie al contributo di Fondazione CR Firenze nell’ambito del bando “Nuovi Pubblici”, dedicato al sostegno di programmi di ampliamento dei pubblici nello spettacolo dal vivo, nonché con il sostegno di Regione Toscana e MIBACT.

Quest’anno l’emergenza sanitaria ha impedito lo svolgimento del festival e di questa importante occasione di confronto tra i ragazzi coinvolti nelle attività, nonostante questo le compagnie della Rete Teatrale Aretina si sono adoperate per un cammino alternativo, che porta ad una serie di “restituzioni online”, dando appuntamento a settembre per un’occasione di dialogo fra operatori e istituzioni scolastiche, per comprendere questo tempo sospeso e le modalità di una possibile ripartenza.

Sono sei gli elaborati che verranno condivisi nella pagina Facebook della Rete Teatrale Aretina, uno al giorno da Lunedì 29 Giugno a Sabato 4 Luglio, che vedono coinvolti i laboratori scolastici ed extrascolastici delle compagnie Diesis Teatrango, Libera Accademia del Teatro, Nata Teatro e Teatro di Anghiari.